LUN, 20 MAGGIO 2019

Il viadotto Akragas di nuovo al centro del dibattito: convegno all’università di Agrigento

Chiuso in gran parte da due anni, al centro da sempre di numerosi dibattiti sul suo futuro, il viadotto è oggetto di un convegno organizzato da Unipa, Consorzio Universitario e Politecnico di Milano: l'intervento di numerosi professionisti da tutta Italia ha arricchito la discussione sulle possibili viabilità alternative (scorri per leggere il resto)
Il viadotto Akragas di nuovo al centro del dibattito: convegno all’università di Agrigento

Recupero o demolizione? Soldi da spendere per la sua manutenzione o per rafforzare la viabilità alternativa? Si è parlato di questo al consorzio universitario di Agrigento, dove protagonista della discussione è stato il futuro del viadotto Akragas, meglio noto come “Morandi”.

Il crollo del Morandi di Genova dello scorso 14 agosto fa tornare alla ribalta il nostro ponte, che collega il centro città con Villaseta. Un architetto agrigentino studente al Politecnico di Milano, Calogero Daniele Lentini, ha redatto un progetto illustrato per l’appunto nel convegno: in esso è contenuta l’ipotesi della viabilità alternativa.

Il viadotto dunque, non smette mai di alimentare dibattiti ad Agrigento: c’è chi ne vorrebbe l’immediata riapertura, chi invece la demolizione di almeno parte del percorso sia per ragioni paesaggistiche che in funzione di potenziamento della viabilità alternativa.

Nel convegno odierno, spazio alle opinioni di diversi studiosi e professionisti sia locali che di livello nazionale: non solo viadotto, ma anche sua funzione all’interno di un tessuto delicato quale quello agrigentino, ecco da quale prospettiva si è dunque esaminata la questione relativa al “nostro” Morandi.

Guarda le interviste 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.