GIO, 19 SETTEMBRE 2019

Casteltermini, ancora polemiche e tensioni dopo i fatti della festa di Santa Croce

L'intervento del primo cittadino Gioacchino Nicastro (scorri per leggere il resto)
Casteltermini, ancora polemiche e tensioni dopo i fatti della festa di Santa Croce

“A seguito dei fatti occorsi ieri e della riunione urgente del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza. Presieduta dal Prefetto in data odierna occorre precisare e stabilire con estrema oggettività l’evolversi dei fatti”.

Lo afferma il Sindaco di Casteltermini, Gioacchino Nicastro, che aggiunge: “La Festa di Santa Croce è stata interrotta dal Questore a seguito di una segnalazione del Comando Compagnia Carabinieri di Cammarata da parte degli stessi organizzatori i quali dichiarano che sono venuti a mancare le condizioni di sicurezza necessarie al tranquillo svolgimento della manifestazione. La nota del Questore dice testualmente SI INTIMA ai signori rappresentanti dei Ceti di NON EFFETTUARE LA MANIFESTAZIONE. Va da se che senza i Ceti non è possibile andare avanti nella realizzazione di quanto da loro organizzato”.

“Il Comune di Casteltermini , non essendo l’organizzatore, non solo subisce il provvedimento ma riceve solo “per conoscenza“ comunicazione del divieto imposto ai ceti e all’Associazione G.A.M.A. che li rappresenta. Immediatamente presso il Comune, le forze politiche di maggioranza (con la assenza immotivata dell’assessore Scozzari Salvatore) e opposizione, pur non essendo gli organizzatori ufficiali della Festa si prodigano per cercare una soluzione, le interlocuzioni vanno avanti per ore ma nessuno ha il potere di eludere un’intimazione del Questore.
Questi sono i fatti fino alla tarda mattinata di oggi, allorquando a seguito di una riunione urgente del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al quale ho partecipato, avviene una apertura da parte del Prefetto che ha differito la Festa ad un’altra data, preferibilmente tra due settimane”:

“A margine di questi fatti – continua il primo cittadino – apprendo dalla stampa che l’assessore Scozzari Salvatore, piuttosto che fare fronte comune con tutte le forze politiche presenti ieri sera getta benzina sul fuoco della polemica facendo finta di non sapere che l’Amministrazione non era organizzatrice diretta degli eventi, rischiando di destabilizzare ulteriormente un già compromesso clima sociale all’interno della comunità castelterminese. Se queste voci fossero confermate a me non rimarrebbe che prendere atto della fine del rapporto fiduciario tra Amministrazione e assessore Scozzari”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.