DOM, 16 GIUGNO 2019

Castello di Joppolo, annullato con rinvio il dissequestro

Occorrerà un altro passaggio per decidere circa il dissequestro del castello la cui proprietà e della famiglia del sindaco di Agrigento, Lillo Firetto (scorri per leggere il resto)
Castello di Joppolo, annullato con rinvio il dissequestro

La Corte di Cassazione annulla con rinvio la decisione sul Castello Colonna di Joppolo Giancaxio disposto dal Tribunale del Riesame di Agrigento che ora dovrà nuovamente decidere se confermare, o meno, il dissequestro disposto dal giudice Wilma Angela Mazzara.

Come si ricorderà, lo scorso 8 gennaio era stato accolto il ricorso dei difensori della famiglia Firetto, gli avvocati Angelo Farruggia, Gaetano Caponnetto e Antonino Reina, dopo il sequestro disposto per presunti abusi edilizi. Secondo l’accusa, sarebbero state poste in essere delle opere non conformi ed abusive all’interno del castello. Accusa da cui sia il primo cittadino di Agrigento, che il fratello, si sono sempre difesi affermando invece che tutto quanto è stato costruito all’interno della struttura è conforme alle normative ed alle autorizzazioni approvate.

“L’opera – si leggeva nel provvedimento del giudice Wilma Angela Mazzara che aveva accolto il ric orso presentato dagli avvocati Farruggia, Caponnetto e Reina – è stata, peraltro, destinata ad attività economiche in un contesto depresso e povero di iniziative imprenditoriali private. Questa attività ha portato, se non benessere, posti di lavoro e attività di indotto”.

La Suprema Corte, cui si era rivola la Procura della Repubblica, ha così rinviato al Riesame prevedendo un ulteriore passaggio per decidere se mantenere o meno il sequestro del castello ducale Colonna.

 

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.