VEN, 22 NOVEMBRE 2019

Le alte temperature aumentano il rischio incendi anche nell’agrigentino

A Naro le fiamme lambiscono il centro abitato, pericolo ed attenzione massima anche nel resto della provincia (scorri per leggere il resto)
Le alte temperature aumentano il rischio incendi anche nell’agrigentino

La Sicilia torna a bruciare: i primi giorni estivi coincidono con temperature molto alte e con un vento di scirocco che rischia di aumentare i alimentare anche piccoli roghi.

La protezione civile siciliana, proprio in virtù delle previsioni meteo, ha diramato diversi allarmi nelle scorse ore in diverse province, compresa quella agrigentina. Nel nostro territorio, la situazione più critica si registra a Naro dove un incendio ha lambito il centro abitato provocando molta paura tra i residenti.

A tal proposito, è intervenuto anche il sindaco della cittadina barocca Mariagrazia Brandara: “Voci insistenti – dichiara il primo cittadino – confermerebbero la presenza di un piromane che si diverte ad appiccare questi incendi. Chiunque vedesse qualcosa è pregato di mettersi in contatto con i carabinieri o con la polizia locale. Nell’incendio di oggi è stata trovata anche una bombola di gas che poteva provocare danni anche irreparabili”.

Roghi anche vicino il capoluogo di provincia, l’attenzione resta massima anche per un previsto aumento delle temperature. Quella contro gli incendi è una battaglia che ogni estate in Sicilia mette a dura prova cittadini ed addetti ai lavori: disattenzione, ma in alcuni casi anche azioni dolose, creano veri e propri disastri ambientali.

Nella notte tra sabato e domenica, canadair in azione alle porte di Palermo e nel trapanese.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.