VEN, 22 NOVEMBRE 2019

Il “ribaltone” di Casteltermini

Pellitteri al posto di Nicastro come nuovo sindaco del paese (scorri per leggere il resto)
Il “ribaltone” di Casteltermini

La Corte di Appello di Palermo – sezione prima civile, uditi i procuratori delle parti costituite e il P.G., nella contumacia del Comune di Casteltermini, in accoglimento dell’appello proposto da diversi attivisti del Movimento 5 stelle, tra cui il candiodato portavoce sindaco Pellitteri Filippo, nei confronti di Gioacchino Nicastro, con citazione notificata il giorno 11 dicembre 2017, avverso l’ordinanza dei giorni 8-15 novembre 2017 del Tribunale di Agrigento, dichiara che Gioacchino Nicastro non era eleggibile alla carica di Sindaco del Comune di Casteltermini e, per l’effetto, annulla la delibera n. 38 del 25 giugno 2017, pubblicata il 10 luglio 2017, con cui il Consiglio Comunale di Casteltermini ha convalidato la sua elezione, dichiarandolo decaduto dalla predetta carica;

sostituisce, nella carica di Sindaco del Comune di Casteltermini, Gioacchino Nicastro con Filippo Pellitteri, nato a Palermo il 16 dicembre 1977, che ne ha diritto; conferma nel resto l’ordinanza impugnata; compensa interamente tra le parti costituite le spese di questo secondo grado del giudizio, lasciando a carico degli appellanti quelle nei confronti del Comune di Casteltermini; manda alla Cancelleria per le comunicazioni di cui all’art. 22 l.n. 150 del 2011. Così deciso in Palermo, nella camera di consiglio della Prima Sezione Civile della Corte di Appello, il 29 maggio 2019.

Fonte: SiciliaOnPress

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.