VEN, 22 NOVEMBRE 2019

Prima notte in libertà per Carola Rackete

La prossima settimana la ragazza tedesca dovrà comunque di nuovo comparire dinnanzi agli inquirenti (scorri per leggere il resto)
Prima notte in libertà per Carola Rackete

L’attesa sotto l’appartamento di via Dante in cui è stata domiciliata la capitana della Sea Watch 3

Prima notte in libertà per la comandante della nave Ong “Sea Watch 3” Carola Rackete dopo la decisione di non convalidare gli arresti disposti dopo i fatti accaduti al porto di Lampedusa.

Dall’abitazione di via Dante, ad Agrigento, dove la 31enne ha atteso la decisione del gip del Tribunale di Agrigento a seguito dell’interrogatorio di convalida avvenuto lunedì scorso, Carola Rackete è tornata ad essere una donna libera seppur “gravata” dal provvedimento di allontanamento firmato già dal prefetto di Agrigento Dario Caputo dopo le disposizioni del Viminale. Provvedimento che ora dovrà necessariamente passare al vaglio dell’Autorità Giudiziaria per il via libero definitivo.

Un allontanamento che, se ci dovrà essere, non avverrà comunque prima di giorno 9, quando la Rackete dovrà essere ascoltata dai pm agrigentini poiché indagata nel fascicolo aperto dalla Procura per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.