MER, 24 LUGLIO 2019

Caso Sea Watch, il Csm apre pratica a tutela di Alessandra Vella

La decisione è arrivata nella tarda mattinata di questo mercoledì (scorri per leggere il resto)
Caso Sea Watch, il Csm apre pratica a tutela di Alessandra Vella

Una pratica a tutela del Gip di Agrigento Alessandra Vella è stata aperta al Csm, il Consiglio Superiore della Magistratura. La decisione è stata resa nota da Roma nella tarda mattinata di questo mercoledì ed arriva a pochi giorni dalla scarcerazione di Carola Rackete, la capitana della Sea Watch 3, decretata per l’appunto da Alessandra Vella.

Dopo quella decisione, sono arrivati nei confronti del Gip alcune considerazioni ed alcuni insulti che hanno quindi fatto scattare all’interno del Csm la necessità di iniziare un’azione a tutela del magistrato.

Intanto all’interno della procura di Agrigento sono ore di grande lavoro sul fronte immigrazione: in via Mazzini ci si prepara all’interrogatorio previsto giorno 18 luglio della stessa Carola Rackete, mentre martedì il procuratore Patronaggio e l’aggiunto Salvatore Vella hanno confermato il sequestro del veliero Alex, utilizzato dell’ong Mediterranea.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.