GIO, 17 OTTOBRE 2019

Minacce a Patronaggio e Vella, deciso il rafforzamento delle misure di sicurezza

Il vertice, convocato alla Prefettura di Agrigento, si è tenuto nella mattinata di questo venerdì (scorri per leggere il resto)
Minacce a Patronaggio e Vella, deciso il rafforzamento delle misure di sicurezza

Si è riunito nella mattinata di venerdì in Prefettura ad Agrigento il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato dal Prefetto Dario Caputo dopo le continue minacce nei confronti dei magistrati agrigentini.

In particolare, le recenti missive rivolte al procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e al giudice Alessandra Vella, probabilmente (anche se non vi è alcuna conferma ndr) dopo i recenti fatti di cronaca sul versante del traffico di migranti, hanno indotto il comitato ad incrementare i dispositivi di sicurezza per i due magistrati.

Patronaggio e Vella sono i due magistrati che nelle ultime settimane sono stati al centro della oramai nota vicenda della “Sea Watch 3”, la nave della Ong tedesca attraccata al porto di Lampedusa con a bordo circa quaranta migranti, dopo alcuni momenti di tensione vissuti soprattutto sul versante politico.

Il Prefetto di Agrigento ha spiegato che, dopo l’innalzamento dei livelli di protezione, il comitato si è riservato di rivalutare e modificare i provvedimenti a seconda di come evolveranno i fatti.

Come si ricorderà, alcune delle ultime lettere rivolte a Patronaggio e Vella contenevano polvere da sparo e l’ogiva di un proiettile di fucile. Fatti quest’ultimi che si associano alle numerose lettere di minacce e insulti rivolti ai pm e ai giudici di Agrigento.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.