GIO, 14 NOVEMBRE 2019

Open Arms, scesi altri migranti dalla nave dell’Ong spagnola

Le novità circa la situazione a largo delle acque di Lampedusa (scorri per leggere il resto)
Open Arms, scesi altri migranti dalla nave dell’Ong spagnola

La nave Ong spagnola “Open Arms” è rimasta per la quindicesima notte con a bordo oltre 130 naufraghi soccorsi nel Mediterraneo.

Dopo lo sbarco di cinque migranti che, dopo gli accertamenti medici hanno lasciato l’imbarcazione per problemi psicologici insieme a quattro familiari, restano ancora a bordo gli altri migranti in attesa di una decisione.

“Cinque evacuazioni urgenti in 14 giorni. Cosa aspettano ad autorizzare sbarco di tutte le persone a bordo, che l’emergenza medica diventi insostenibile? Quanta crudeltà”, ha scritto nella notte “Open Arms”.

La nave, come si ricorderà, è entrata in acque territoriali dopo il via libera del TAR Lazio che ha sospeso il primo provvedimento del ministro dell’interno, Matteo Salvini, che bloccava lo sbarco dei migranti; ieri è però arrivato un altro provvedimento dal Viminale dopo il ricorso presentato al Consiglio di Stato. Questa volta, però, il provvedimento (come invece era accaduto nel primo caso ndr) non è stato firmato né dal ministro della Difesa Elisabetta Trenta né dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.