GIO, 14 NOVEMBRE 2019

Open Arms, il procuratore Patronaggio a bordo della nave dell’Ong spagnola

Il magistrato ha voluto verificare di persona la situazione (scorri per leggere il resto)
Open Arms, il procuratore Patronaggio a bordo della nave dell’Ong spagnola

Immagine di archivio 

La novità più importante delle ultime ore relativa al caso Open Arms, riguarda la visita a bordo della nave dell’Ong da parte del procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio.

Partito dalla città dei templi a bordo di un elicottero della Guardia Costiera, Patronaggio è giunto a Lampedusa e, per mezzo di una motovedetta sempre della Guardia Costiera, ha raggiunto la nave da 19 giorni ferma a largo dell’isola più grande delle Pelagie.

La decisione di salire a bordo della Open Arms, arriva a seguito delle notizie circa gli episodi riguardanti dieci migranti i quali si sarebbero gettati in mare. Il procuratore, in particolare, vorrebbe verificare la situazione all’interno dell’imbarcazione la quale viene definita “esplosiva”.

Intanto il governo di Madrid sta mandando sul posto un mezzo della marina militare spagnola per traghettare i migranti verso uno dei porti iberici individuati per lo sbarco, a seguito della disponibilità dell’esecutivo guidato da Sanchez ad ospitare le persone attualmente a bordo della nave dell’Ong spagnola.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.