GIO, 19 SETTEMBRE 2019

Caso diportisti vicini la spiaggia, MareAmico: “Nessuna polemica con la Capitaneria”

Le precisazioni dell'associazione culturale MareAmico Agrigento (scorri per leggere il resto)
Caso diportisti vicini la spiaggia, MareAmico: “Nessuna polemica con la Capitaneria”

“Dopo il clamoroso video verità che abbiamo registrato domenica scorsa da diverse spiagge dell’agrigentino, con il quale abbiamo documentato decine e decine di diportisti indisciplinati, che non rispettavano le distanze minime dalla costa, mettendo a repentaglio la vita dei bagnanti e dei sub, qualcuno ha rivolto il dito accusatore nei confronti degli uomini della Capitaneria”.

Lo chiarisce l’associazione ambientalista Mareamico Agrigento che aggiunge: “I militari, coordinati dal Comandante Fusco fanno il loro dovere, nel tentativo di controllare i ben 140 chilometri di costa agrigentina, nonostante uomini e mezzi limitati. E la prova è fornita dal dato che la sola Capitaneria di Porto Empedocle, ha inflitto il 10% di tutte le multe comminate a livello nazionale!”

“Il problema vero è che servirebbe almeno un’altra piccola unità da dislocare a San Leone, per controllare le spiagge ad est (Drasi, Punta bianca e Vicinzina), in modo tale da utilizzare l’attuale unità solo per il controllo del settore ovest (per le spiagge di Realmonte, Torre salsa, fino a Borgo bonsignore). E’ auspicabile altresì che tutte le imbarcazioni, indipendentemente dalle dimensioni, abbiamo un numero identificativo, come avviene già per i ciclomotori. Questo permetterebbe l’identificazione dei trasgressori, che violano la legge e offendono l’ambiente”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.