GIO, 19 SETTEMBRE 2019

Dissequestrata la Open Arms ma la nave resta in porto: “Pende fermo amministrativo”

Alcune anomalie riscontrate dalla Guardia Costiera non permettono alla Open Arms di salpare da Porto Empedocle (scorri per leggere il resto)
Dissequestrata la Open Arms ma la nave resta in porto: “Pende fermo amministrativo”

Dissequestrata ma raggiunta comunque dal fermo amministrativo: ecco perché la Open Arms resterà ancorata almeno fino al prossimi 9 settembre all’interno del porto di Porto Empedocle.

Per quella data infatti, dovrebbero arrivare gli esperti spagnoli chiamati ad esaminare le anomalie rilevate dalla Capitaneria di porto di Porto Empedocle, le stesse che hanno portato proprio al fermo amministrativo.

Le anomalie riguardano la sicurezza della navigazione, il rispetto della normativa in materia di tutela dell’ambiente marino, il training e la familiarizzazione dell’equipaggio con le procedure di emergenza previste a bordo.

Intanto proseguono le inchieste della procura di Agrigento proprio su questo caso, che riguardano due distinte ipotesi di reato: la prima, aperta il 12 agosto scorso, è inerente il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, la seconda invece riguarda un abuso d’ufficio che ha portato ad un vero e proprio sequestro di persona.

Quest’ultima potrebbe coinvolgere, come dichiarato nelle scorse ore dallo stesso segretario della Lega, il ministro uscente Matteo Salvini.

Intanto all’orizzonte sembra emergere un nuovo caso, quello relativo alla Mare Jonio: la nave dell’Ong Mediterranea Saving Humans chiede di poter entrare a Lampedusa con 34 migranti a bordo.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.