MER, 13 NOVEMBRE 2019

Basket, niente da fare per la Fortitudo a Biella

Avvio promettente dei biancazzurri, che però cedono contro i padroni di casa (scorri per leggere il resto)
Basket, niente da fare per la Fortitudo a Biella

La Fortitudo Agrigento, dopo un avvio strepitoso, non riesce a vincere contro la Pallacanestro Biella. I biancazzurri si arrendono nel finale, vincono i padroni di casa con il punteggio di 92 a 82.

Agrigento, nonostante la sconfitta, porta quattro giocatori in doppia cifra: James, De Nicolao, Ambrosin e Pepe.

Al pronti via, la Fortitudo Agrigento, è devastante: i biancazzurri fanno tutto bene e si affidano ad un super Ambrosin: autore di due triple in poco meno di qualche minuto. Il roster di coach Cagnardi prende il largo e segna il momentaneo + 10. James è inarrestabile e l’asse con De Nicolao funziona bene.

Nel secondo quarto, la Fortitudo Agrigento, ritrova Simone Pepe: tripla e constante doppio vantaggio mantenuto. Ad aumentare lo score dei biancazzurri, anche Edo Fontana. I canestri a valanga del roster agrigentino svegliano Biella, che dopo due fiammate si porta a meno due dalla Fortitudo. Bertolani prende palla scappa via portando in vantaggio i suoi. La partita cambia volto. Nel terzo periodo di gioco Paolo Rotondo è ovunque, il centro biancazzurro limita i danni e porta avanti i suoi. La partita è un dai e vai di capovolgimenti di fronte continui. Polite mette i muscoli e De Nicolao realizza il momentaneo – 1 per i suoi. Biella prova a scappare via, aumentando il margine di svantaggio: l’asse Massone e Barbante segna il + 6 per i padroni di casa. E’ Simone Pepe a tornare ai punti, tripla per lui e distacco dimezzato. Chiarastella sotto canestro lotta e prova a servire James, ma l’americano trova il ferro.

Nell’ultimo periodo di gioco Biella fa la voce grossa, Agrigento pareggia i conti e si regala il vantaggio, ma Donzelli mette la tripla del +2. I padroni di casa vanno avanti, la Fortitudo Agrigento non sta a guardare ed è Ambrosin a realizzare una tripla: 79 a 76. Nel finale fallo su Simone Pepe, tre tiri liberi: ne realizzerà due. Biella palla in mano torna ai punti e vince la partita. I biancazzurri hanno lottato, affidandosi al bel gioco ed all’intensità ma nel finale i padroni di casa sono stati freddi e concentrati, portando a casa il match.

TABELLINO

Edilnol Biella – MRinnovabili Agrigento 92-82 (23-30, 20-14, 26-21, 23-17)

Edilnol Biella: Bortolani 21 (4/5, 2/4), Saccaggi 17 (4/10, 1/3), ì Donzelli 13 (4/6, 1/1), Omogbo 13 (4/8, 0/2), Ed Polite jr 12 (3/5, 1/2), Massone 9 (2/3, 0/1), Barbante 5 (1/2, 1/1), Pollone 2 (1/1, 0/1), Bertetti 0 (0/1, 0/2), Bassi 0 (0/0, 0/0), Blair 0 (0/0, 0/0). All Gambiati, ass Squarcina

Tiri liberi: 28 / 34 – Rimbalzi: 27 9 + 18 (Emmanuel Omogbo 9) – Assist: 13 (Federico Massone 5)

MRinnovabili Agrigento: James 19 (6/9, 1/3), De Nicolao 15 (5/10, 1/3), Ambrosin 11 (1/5, 3/7), Pepe 11 (0/1, 2/8), Rotondo 8 (4/5, 0/0), Chiarastella 6 (2/4, 0/1), Easley 6 (2/4, 0/1), Fontana 6 (0/0, 2/3), Samuele Moretti 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro ne. All Cagnardi, ass Giovanatto, Ferlisi

Tiri liberi: 15 / 17 – Rimbalzi: 37 14 + 23 (Albano Chiarastella 7) – Assist: 13 (Simone Pepe, Tony Easley 3)

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.