MAR, 10 DICEMBRE 2019

Caso Open Arms, Salvini indagato dalla procura di Agrigento

Fascicolo trasmesso presso la procura di Palermo (scorri per leggere il resto)
Caso Open Arms, Salvini indagato dalla procura di Agrigento

La Procura della Repubblica di Agrigento ha iscritto nel registro degli indagati il leader della Lega, e già ministro dell’Interno, Matteo Salvini per le ipotesi di reato di sequestro di persone e omissione di atti d’ufficio.

Il caso riguarda la vicenda della nave Ong “Open Arms” che lo scorso mese di agosto salvò 164 migranti e a cui fu fatto divieto di ingresso nelle acque italiane dall’allora titolare del Viminale.

Come si ricorderà, la nave rimase per 20 giorni ferma davanti Lampedusa; solo dopo l’intervento dei pm si ordinò lo sbarco.

Secondo quanto riportato da “La Repubblica”, il fascicolo è stato ora trasmesso alla Procura di Palermo competente per valutare le ipotesi di reato che dovranno essere sottoposte al tribunale dei ministri. Il procuratore entro 15 giorni dovrà decidere se confermare le ipotesi, riformularle o disporre l’archiviazione.

Appresa la notizia, lo stesso Salvini ha commentato: “Ma in Procura ad Agrigento non hanno problemi più gravi di cui occuparsi? Altra indagine, altro processo per aver difeso i confini, la sicurezza, l’onore dell’Italia? Per me è una medaglia”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.