MAR, 10 DICEMBRE 2019

Caso Open Arms, fascicolo contro Salvini trasferito al tribunale dei ministri di Palermo

Il procedimento è stato avviato dalla procura di Agrigento (scorri per leggere il resto)
Caso Open Arms, fascicolo contro Salvini trasferito al tribunale dei ministri di Palermo

Il procedimento avviato dalla procura di Agrigento nei confronti di Matteo Salvini, dopo il suo trasferimento presso il tribunale di Palermo adesso è arrivato a competente tribunale dei ministri.

Lo si apprende da un lancio dell’agenzia Agi, secondo cui il procuratore di Palermo Lo Voi, conformemente a quanto previsto dalla norma, ha depositato il fascicolo riguardante Salvini al tribunale dei ministri. Adesso il collegio, composto da tre magistrati, ha 90 giorni di tempo per decidere se mandare avanti il procedimento oppure archiviare.

Se viene scelta la prima strada, allora il tribunale dei ministro dovrà avvisare il procuratore per la trasmissione degli atti alla Camera dei Deputati.

Il procedimento in questione riguarda il caso Open Arms, dal nome della nave dell’omonima ong spagnola rimasta ad agosto per diversi giorni a largo di Lampedusa. Per quei fatti, il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio ha quindi avviato un’inchiesta sull’allora ministro Salvini ipotizzando i reati di omissione di atti di ufficio e sequestro di persona.

Il leader della Lega nelle scorse ore ha commentato la vicenda affermando che “i confini sono sacri e rifarei al governo tutto quanto ho fatto”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.