GIO, 02 LUGLIO 2020

Dissequestrata la Sea Watch 3, la nave può lasciare Licata

Il mezzo, protagonista dell'episodio dello scorso 1 luglio a Lampedusa, potrà adesso lasciare il porto di Licata (scorri per leggere il resto)
Dissequestrata la Sea Watch 3, la nave può lasciare Licata

Dopo oltre 5 mesi di blocco nel porto di Licata, la nave Sea Watch 3 è stata dissequestrata su ordine del tribunale di Palermo.

A riferirlo, come si legge in un lancio di AgenziaNova, è stata la stessa Organizzazione non governativa tedesca che gestisce l’imbarcazione: “La giustizia trionfa sul (ex-) Decreto Sicurezza bis – scrivono i membri della Sea Watch su Twitter  – Abbiamo vinto il ricorso al Tribunale Civile di Palermo, la SeaWatch 3 è libera!”.

A disporre il dissequestro amministrativo della nave, famosa per lo speronamento operato da Carola Rackete nei confronti di una motovedetta della Guardia di Finanza, è stato il giudice della sezione civile del tribunale di Palermo.

Il dissequestro penale del mezzo era scattato già il 25 settembre, su decisione della Procura di Agrigento, tuttavia la nave è rimasta ancorata a Licata proprio per il sequestro amministrativo in vigore fino alle scorse ore.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.