SAB, 11 LUGLIO 2020

Regione, clamoroso all’Ars: bocciato l’esercizio provvisorio

Bocciato l'esercizio provvisorio, il governo minimizza ma le opposizioni incalzano (scorri per leggere il resto)
Regione, clamoroso all’Ars: bocciato l’esercizio provvisorio

Clamorosa bocciatura per il governo all’Ars: i deputati infatti, con voto palese, hanno respinto l’esercizio provvisorio che la giunta Musumeci aveva presentato.

L’esercizio è lo strumento che autorizza la regione ad effettuare la spesa in dodicesimi, in attesa che poi venga approvata la vera finanziaria. Dunque, un passaggio quasi “ordinario”, trasformatosi però in aula in un vero e proprio colpo da ko per la maggioranza.

Così come riportato da LiveSicilia, al momento del voto mancavano almeno 7 deputati che sostengono il governo, tra cui due assessori. Dalla maggioranza si parla di “inciampo”, un incidente di percorso recuperabile e dovuto ad “incomprensioni” sulla durata degli interventi durante la seduta. Non la vedono così ovviamente le opposizioni, le quali invece parlano di disfatta della maggioranza e di una riflessione necessaria da far aprire all’interno del governo e dell’aula.

L’Ars tornerà a riunirsi questo mercoledì alle 16:00. Solo allora si capirà il percorso che si dovrà intraprendere per dotare la regione di uno strumento finanziario. Ad essere bocciato, è stato infatti l’articolo 1 del disegno di legge che autorizzava la spesa in dodicesimi. Il rischio è che adesso l’intero percorso deve ricominciare da capo, ripartendo dunque dalla commissione. Ed i tempi appaiono sempre più stretti, mentre l’ente è costretto ad effettuare soltanto le spese obbligatorie.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.