DOM, 24 MAGGIO 2020

Basket, niente da fare per la Fortitudo a Torino

I biancazzurri sconfitti in casa della capolista Torino (scorri per leggere il resto)
Basket, niente da fare per la Fortitudo a Torino

Un tributo da brividi al PalaGianni Asti di Torino, tutti in piedi hanno ricordato l’immenso Kobe Bryant. La Fortitudo Agrigento ha indossato una maglia in onore del campione scomparso tragicamente una settimana fa. Agrigento, però, non è riuscita a battere la capolista, Torino. I biancazzurri perdono con il risultato di: 86 a 72.

Un avvio da incorniciare per la squadra di coach Cagnadi. Al pronti via i biancazzurri fissano il momentaneo parziale di 4 a 13. Torino non sta a guardare e recupera lo svantaggio. Il sorpasso porta la firma di Alibegocic. Agrigento prova ad alzare il ritmo in difesa ma Bushati sorprende con una tripla. Ambrosin porta i suoi sul 23 a 23, tripla su assist di Chiarastella. Torino porta via il primo quarto, allungando di un solo punto.

Nel secondo quarto ci pensa Simone Pepe a firmare il sorpasso. I padroni di casa si affidano a Diop, canestro. E’ ancora il pescarese di Agrigento a insaccare una tripla buona: +2. La partita è apertissima i piemontesi tornano ai punti e lo fanno con Marks. Ambrosin subisce fallo, dalla lunetta è uno su due. Coach Cagnardi si gioca la carta Giovanni Veronesi, il bresciano firma il 39 a 39, tripla.

E’ ancora Torino, però, a portare via il secondo quarto: 47 a 41. I piemontesi alzano il ritmo e nel terzo quarto spingono forte. Marks e Alibegovic trovano punti. Agrigento si affida ai centimetri di Rotondo ed ai punti di Giovanni Veronesi.

Un inizio di terzo quarto importante per Torino, i padroni di casa spingono forte grazie a Marks e Alibegovic. Agrigento si affida ancora a Veronesi, tripla: 59-46. I biancazzurri non stanno a guardare, canestro di Easley su assist di Veronesi: 59-48. Torino torna ai punti e lo fa con Pinkins su assist di Diop. Lorenzo Ambrosin scappa via alla difesa di Torino e vola a canestro. Fallo subito da Veronesi, dalla lunetta è due su due. Simone Pepe prova la tripla, ma trova il ferro. Torino ha in serbo il colpo del ko, canestro con Alibegovic, ma un super Pepe porta i suoi sul momentaneo: 69 a 61. Tripla allo scadere.

L’ultimo quarto si apre con il canestro di Toscano. Contropiede di Agrigento, Ambrosin trova punti buoni. Cappelletti va a canestro e Torino alza il muro. Azione pregevole della Fortitudo con rimbalzo fondamentale di Samuele Moretti. Agrigento si affida ancora a Simone Pepe, canestro. I padroni di casa non arretrano e tornano ai punti. Agrigento, nel finale, perde per cinque falli il capitano Chiarastella.

I piemontesi chiudono in avanti e portano via la gara. Il roster allenato da coach Cagnardi non sfigura contro la capolista, i biancazzurri torneranno in campo mercoledì. La Fortitudo Agrigento affronterà Bergamo, dell’ex Zugno.

Tabellino

Reale Mutua Torino – MRinnovabili Agrigento 86-72 (24-23, 23-18, 22-20, 17-11)
Reale Mutua Torino: Derrick Marks 18 (3/6, 3/5), Kruize Pinkins 16 (7/8, 0/2), Mirza Alibegovic 15 (4/5, 2/6), Alessandro Cappelletti 13 (4/4, 1/3), Ousmane Diop 11 (3/6, 0/2), Daniele Toscano 8 (2/5, 0/3), Franko Bushati 3 (0/1, 1/2), Luca Campani 2 (1/3, 0/0), Kurt Cassar 0 (0/0, 0/0), Andrej Jakimovski 0 (0/0, 0/0), Nicolò Castellino 0 (0/0, 0/0), Francesco Reggiani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 24 – Rimbalzi: 39 10 + 29 (Ousmane Diop 8) – Assist: 16 (Alessandro Cappelletti 7)
MRinnovabili Agrigento: Simone Pepe 28 (4/8, 5/14), Lorenzo Ambrosin 13 (4/10, 1/6), Tony Easley 13 (5/6, 0/1), Giovanni Veronesi 12 (0/0, 3/5), Albano Chiarastella 3 (1/4, 0/1), Samuele Moretti 2 (1/3, 0/1), Paolo Rotondo 1 (0/5, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Giovanni De nicolao 0 (0/0, 0/0), Christian James 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 21 – Rimbalzi: 26 9 + 17 (Simone Pepe 7) – Assist: 14 (Albano Chiarastella 5)

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.