MER, 01 APRILE 2020

Basket, la Fortitudo Agrigento batte anche Napoli

I biancazzurri battono Napoli, altro importante successo casalingo per gli uomini di coach Cagnardi (scorri per leggere il resto)
Basket, la Fortitudo Agrigento batte anche Napoli

di Roberto Campagna – ScrivoLibero

Ad Agrigento, un incontro equilibrato sino alla terza frazione, da incorniciare, per i padroni di casa che scappano e trionfano contro Napoli.

Palla a due per i padroni di casa che realizzano con Easley, i siciliani difendono bene e passano a condurre sull’11-5 a metà quarto. Gli ospiti, disorientati, sbagliano troppo e, subito dopo, sprofondano a -10 (18-8). Napoli inizia a giocare meglio e rimonta immediatamente (20 a 17), si arriva alla sirena con il punteggio che sorride ancora ad Agrigento (23-19).
La seconda frazione si apre con un canestro di Iannuzzi che, subito dopo, si ripete e pareggia (23-23). Gli ospiti, ora più in palla, realizzano con Mastellari, da tre, e passano a condurre (25-28). A metà periodo i partenopei sono ancora avanti d’un soffio (28-30), subito dopo Pepe realizza 2/2 ed è ancora parità. L’equilibrio regna sovrano sino a pochi secondi dalla sirena quando Sherrod insacca per il nuovo, definitivo, vantaggio (37-39).
La ripresa si apre con Easley dalla lunetta, 1/2 per lui e, poco dopo, si ripete e realizza il vantaggio per i suoi (40-39). A metà quarto il punteggio premia i siciliani sul (47-43), Napoli continua a sbagliare, ne approfittano i siciliani che volano a +12 (55-43). Agrigento continua ad allungare e, pochi secondi dalla sirena, Pepe realizza da tre, subisce fallo e insacca i tiri aggiuntivi (63-44). Per i campani è notte fonda, nel finale James e Moretti completano l’opera (68-46).
Nell’ultimo periodo il primo centro lo realizza James da tre, Napoli prova a reagire ma la difesa biancazzurra è impenetrabile. Pepe realizza da distanza siderale la tripla che vale il +27 (75-48), a metà quarto 75 a 51. I padroni di casa si rilassano un po’ e gli ospiti accorciano leggermente (75-55) ma, il loro destino sembra oramai segnato, infatti, nonostante il leggero recupero ospite, l’incontro si conclude con Agrigento in trionfo a +15 (83-68).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.