VEN, 10 LUGLIO 2020

Coronavirus, quarantena per tre persone di Santo Stefano di Quisquina

Si tratta di mera precauzione, nessuno dei tre infatti presenta sintomi influenzali (scorri per leggere il resto)
Coronavirus, quarantena per tre persone di Santo Stefano di Quisquina

Così come specificato dalle autorità sanitarie, si tratta solo di una misura di precauzione scattata per via della provenienza di alcuni soggetti rientrati nei giorni scorsi nella nostra provincia e, in particolare, a Santo Stefano di Quisquina.

Tre persone infatti sono state messe in quarantena nel piccolo centro montano dell’agrigentino. Si tratta di un’insegnante di 26 anni, la madre di quest’ultima ed un ragazzo di 21 anni.

L’insegnante risulta residente a Casalpusterlengo, uno dei comuni rientranti all’interno della zona rossa predisposta nella provincia di Lodi. Da qui da questo lunedì nessuno può entrare od uscire e chi è andato via, anche alcuni giorni prima dell’emanazione del decreto legge sul coronavirus da parte del governo, deve essere posto in quarantena. L’insegnante è tornata a Santo Stefano di Quisquina venerdì scorso ed ha avuto contatti con la madre e dunque per entrambe è scattata la misura volta a prevenire casi di contagio.

Il ragazzo di 21 anni invece risulta residente a Fombio, sempre nel lodigiano, e sarebbe rientrato nel paese dell’agrigentino lo scorso mercoledì. Nessuno comunque sembrerebbe presentare sintomi influenzali, tuttavia tutti e tre i soggetti per precauzione resteranno per due settimane in isolamento e verranno monitorati dal personale medico.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.