MAR, 29 SETTEMBRE 2020

Coronavirus, sorveglianza sanitaria passiva per un pompiere di Lampedusa

Il vigile del fuoco è stato trasferito a Lampedusa (scorri per leggere il resto)
Coronavirus, sorveglianza sanitaria passiva per un pompiere di Lampedusa

Ritorno alle proprie sedi, così è stato deciso dall’Asl Lazio per i Vigili del Fuoco che stanno frequentando l’87esimo corso alle “Capannelle” di Roma.

La decisione sarebbe scattata subito dopo l’accertamento dei tre allievi positivi al “Coronavirus”. Visto il mancato contatto con quest’ultimi, alcuni allievi sarebbero stati “rimpatriati”. Tra questi ben 19 sarebbero siciliani, ed in particolare uno è di Lampedusa. Una volta a casa, come previsto da protocollo, il vigile del fuoco dovrà seguire la “sorveglianza sanitaria passiva”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.