DOM, 12 LUGLIO 2020

Canicattì, aggredito rumeno di 37 anni: fermati due connazionali

Sull'episodio indagini in corso da parte della Polizia (scorri per leggere il resto)
Canicattì, aggredito rumeno di 37 anni: fermati due connazionali

Un trentasettenne originario della Romania ma residente a Canicattì è stato selvaggiamente picchiato e per questo è stato necessario ricorrere alle cure dei medici dei presidi ospedalieri del “Barone Lombardo” e del “San Giovanni di Dio”, dove poi è stato deciso il trasferimento a Palermo in una struttura meglio attrezzata.

L’uomo avrebbe infatti riportato gravi ferite e traumi dopo il pestaggio ricevuto nella notte fra giovedì e venerdì. Lanciato l’allarme sono stati i poliziotti del Commissariato di Polizia di Canicattì a intercettare i presunti aggressori. Si tratta di due connazionali della vittima, un 45enne ed un 42enne che son ostati posti in stato di fermo su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento. I due sono indiziati dell’aggressione al 37enne che ora lotta fra la vita e la morte.

La feroce aggressione maturata in un contesto di degrado sociale, caratterizzato da abuso di alcool, sembrerebbe scaturita da motivi riconducibili a banali controversie di natura economica.

La Procura di Agrigento, diretta dal Procuratore Luigi Patronaggio, continua a seguire attentamente lo sviluppo delle ulteriori indagini disposte e l’evolversi delle condizioni di salute del 37enne.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.