MAR, 24 NOVEMBRE 2020

Coronavirus, nuovi casi segnalati nell’agrigentino

Due nuovi casi anche ad Agrigento (scorri per leggere il resto)
Coronavirus, nuovi casi segnalati nell’agrigentino

Ancora nuovi casi di contagio da Covid-19 in provincia di Agrigento. Nelle ultime ore sono due nuovi casi positivi al coronavirus ad Agrigento. Si tratta di un uomo, che presenta sintomi, e di una donna di nuclei familiari diversi. La signora, che si trova ricoverata in ospedale per altre ragioni, è stata sottoposta a tampone, che è risultato poi positivo. Il contagio non è avvenuto durante viaggi o trasferte.

“Questo – afferma il Sindaco Lillo Firetto – significa che il virus è in circolo e che bisogna continuare a mantenere le distanze e osservare tutte le precauzioni possibili”.

Nuovo caso anche a Ravanusa, dove il Sindaco Carmelo D’Angelo porta a conoscenza che i casi complessivi salgono a sei in pochi giorni. I pazienti non sono tutti asintomatici, anche se stanno bene. Ieri un nuovo caso ha dunque riguardato la comunità di Ravanusa. L’appello del primo cittadino è al rispetto delle regole.

A Cattolica Eraclea, il Sindaco Santo Borsellino tiene a precisare che “ad oggi ci sono quattro persone positive, poste in quarantena obbligatoria, e 43 persone poste in isolamento, tutte partecipanti ad un banchetto nuziale. Voglio rassicurare dicendo che per il momento tutti gli interessati stanno bene e sono già stati contattati dall’ASP, e che stiamo continuando a seguire l’evolversi della questione con la necessaria attenzione.
Voglio invitare tutti, ora più che mai, alla massima prudenza,evitare di frequentare luoghi affollati, di mantenere la distanza interpersonale, di indossare sempre la mascherina e di lavare spesso le mani. Infine, come comunità cerchiamo di essere più solidali con le famigle coivolte, ed evitiamo polemiche sterili, soprattutto sui social”.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.