VEN, 05 MARZO 2021

Vaccini, le nuove ansie e le nuove polemiche

Il nuovo video editoriale di Francesco Pira (scorri per leggere il resto)
Vaccini, le nuove ansie e le nuove polemiche

Sui social tutti all’assalto di un anziano ultracentenario a cui è stato somministrato il vaccino, troppo vecchio per gli haters. Le consegne in ritardo della Pfizer.Nella sua riflessione settimanale, il giornalista Francesco Pira, parla di uno degli argomenti più controversi del momento: il vaccino anti Covid 19. E lo fa concentrandosi su due questioni diverse.

Intanto una storia triste. Nei giorni scorsi alla veneranda età di 103 anni in una Rsa del Mugello, Basilio Pompei, per tutti ‘nonno Basilio‘, sui social è stato oggetto di attacchi da parte degli haters. Secondo gli odiatori quella dose doveva lasciarla a qualcun altro perché è “inutile» vaccinare un 103enne. «Io a 103 anni avrei ceduto la mia dose”, ha commentato un utente su Facebook la notizia, “ormai potevate farlo morire di vecchiaia” ha scritto un altro.

Ieri intanto la Pfizer, che produce uno dei due vaccini anti Covid autorizzati finora nell’Unione europea, ha comunicato che da lunedì consegnerà all’Italia il 29% di fiale di vaccino in meno rispetto a quanto stabilito dal contratto. Su 470 mila dosi sono circa 136 mila in meno alla settimana. Una brutta tegola per il Governo che oltre alle beghe politiche deve anche gestire questa nuova emergenza. Buona visione.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.