LUN, 27 SETTEMBRE 2021

Anziano aggredito e rapinato: in manette la ex badante

Per la vittima un brutto trauma cranica e 12 giorni di prognosi (scorri per leggere il resto)
Anziano aggredito e rapinato: in manette la ex badante

Sarebbe stato brutalmente aggredito alle spalle mentre stava rientrando a casa con alcuni colpi di martello alla testa. Vittima un anziano racalmutese di 81 anni rimato ferito e privato del suo portafoglio con all’interno 400 euro.

Il tutto sarebbe accaduto domenica scorsa a Racalmuto, dove i militari dell’Arma dei Carabinieri sono intervenuti e, dopo una breve indagine con i colleghi della Compagnia di Canicattì, sono riusciti ad individuare la presunta repsonsabile.

Si tratterebbe di una 42enne di Canicattì sottoposta ora a fermo di indiziato di delitto. La donna – già nota alle Forze dell’Ordine poiché sottoposta ad avviso orale da parte del Questore – sarebbe stata nel passato la badante dell’uomo aggredito ed ora è finita nei guai  anche con l’accusa di rapina pluriaggravata dall’uso di armi, dall’aver agito all’interno di un’abitazione e in danno di un ultra sessantacinquenne. Ora si troverebbe in carcere in attesa dell’udienza di convalida degli arresti.

I dettagli dell’operazione condotta dai Carabinieri sono stati resi noti, nel corso della conferenza stampa, tenuta dal comandante della Compagnia canicattinese, capitano Luigi Pacifico, e dal luogotenente della Stazione di Racalmuto Alessandro Costa.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo, dopo essere stato colpito alla testa, sarebbe stato trascinato in mezzo al sangue e rinchiuso, agonizzante, in camera da letto. Ad aiutare i Carabinieri nelle indagini i video delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona che hanno immortalato la presenza della donna nella zona proprio nei momenti in cui si sarebbe consumata l’aggressione.

Secondo gli investigatori, la donna ritenuta la presunta responsabile era sospettata poichè la vittima la aveva già denunciata nell’ottobre-novembre dello scorso anno. L’allontanamento era avvenuto poichè l’anziano si sarebbe accorto di essere stato derubato di contanti e alcuni assegni.

Per l’anziano (che ha chiesto aiuto con le poche forze rimaste), un brutto trauma cranico e una prognosi di 12 giorni.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.