SAB, 12 GIUGNO 2021

Armi e reperti detenuti illegalmente, nei guai uomo di 50 anni

Ecco cosa hanno scoperto i Carabinieri (scorri per leggere il resto)
Armi e reperti detenuti illegalmente, nei guai uomo di 50 anni

Circa 70 reperti archeologici oltre al ritrovamento di 12 armi da fuoco e 26 armi bianche con 1800 munizioni detenute senza alcuna autorizzazione.

E’ con questa accusa che un cinquantenne è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Sciacca e dai militari della Guardia di Finanza dopo il ritrovamento effettuato nelle residenze di Sciacca e Contessa Entellina. L’uomo avrebbe detenuto le armi oltre alle 180 già regolarmente denunciate.

Su disposizione del pm del tribunale di Termini Imerese l’uomo, dapprima, è stato posto ai domiciliari e poi, su disposizione del gip – a seguito della convalida dell’arresto – applicato l’obbligo di dimora a Sciacca.

Un vero e proprio collezionista che aveva deciso di non dichiarare e censire i reperti e le armi detenute insieme a quelle già registrate. Alcune delle armi ritrovate sarebbero risultate con matricola abrasa.

A illustrare i dettagli dell’operazione – nel corso di una conferenza stampa – il vice questore Salvatore Siragusa e il capitano Giorgio Iozzia, al vertice della compagnia della Guardia di Finanza di Sciacca.

I controlli sono stati effettuati durante i normali servizi eseguiti nei confronti dei detentori di armi.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.