SAB, 12 GIUGNO 2021

Peschereccio sorpreso in acque non consentite

La scoperta della Capitaneria di porto (scorri per leggere il resto)
Peschereccio sorpreso in acque non consentite

La Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle rende noto che nella giornata del 20 aprile 2021, è stata portata a termine un’importante attività di contrasto alla pesca illegale.
Gli uomini della Guardia Costiera sono entrati in azione a seguito della rilevazione, da parte di un mezzo aereo del Corpo, di un peschereccio intento ad effettuare attività di pesca in un’area interdetta, destinata al ripopolamento ittico, denominata “ad Ovest del Bacino di Gela”.

L’area nella quale è stata riscontrata l’attività illecita fa parte di una delle tre “aree di restrizione”, individuate nel Mediterraneo, per la tutela di alcuni stock ittici, nello specifico il nasello europeo e il gambero rosa. Nello specchio acque in questione vige il divieto di pescare con reti a strascico.
Dopo che il mezzo aereo della Guardia Costiera ha individuato il motopesca intento in attività fraudolenta, è prontamente intervenuta una motovedetta del Corpo che lo ha intercettato in mare e scortato fino al porto di Porto Empedocle.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.