DOM, 19 SETTEMBRE 2021

Maxi sequestro di pesce scaduto ad Agrigento

Operazione della Capitaneria di porto di Porto Empedocle (scorri per leggere il resto)
Maxi sequestro di pesce scaduto ad Agrigento

Nella giornata di giovedì 24 giugno, gli uomini della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, nell’ambito della costante attività di controllo posta in essere a tutela dei consumatori, hanno operato il sequestro di un ingente quantitativo di prodotto ittico scaduto o non idoneamente tracciato, quindi di dubbia provenienza.

Nello specifico i militari, effettuando un controllo all’interno di un ristorante del capoluogo, hanno riscontrato la presenza di circa 600 kg di partite prodotto ittico congelato, scaduto da diversi anni, congiuntamente a partite non accompagnate dalla prevista documentazione commerciale che ne certificasse la provenienza. Il tutto per un ammontare complessivo di circa 600 kg di pesce.

Il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito alla locale Procura della Repubblica, per ciò che concerne le violazioni di rilevanza penale, subendo altresì le previste sanzioni amministrative, per un ammontare superiore ai 2.000 €.
Il prodotto ittico è stato sottoposto a sequestro per il successivo avvio a smaltimento in discarica.

Redazione

InfoAgrigento WebGiornale è una testata giornalistica nata del 2008, con ambito di interesse geografico legato alla provincia di Agrigento ed al contesto dell'informazione siciliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.