GIO, 02 APRILE 2020

catania Archivi - infoAgrigento.it

image

Operazione DIA ad Agrigento, sequestrati i beni del palmese Francesco Cottitto

Importante operazione antimafia della DIA di Agrigento; in conferenza stampa, sono stati illustrati i dettagli del blitz che ha portato nelle scorse ore a rendere meno ricca cosa nostra nella nostra provincia. Infatti, beni per un valore di oltre tre milioni di euro sono stati sequestrati a Gioacchino Francesco Cottitto, 46 anni imprenditore nel settore agroalimentare, di Palma di Montechiaro. Cottitto non è un nome nuovo nelle pagine di cronaca:

image

Rubavano auto a Catania e le rivendevano ad Agrigento, ecco gli arrestati

Rubate a Catania, le auto venivano poi rivendute ad Agrigento e nella sua provincia; sono scattate le manette per gli appartenenti ad un’organizzazione a delinquere composta da dieci persone ed in carcere sono finiti: Orazio Puglisi, 49 anni, e Agatino Zammataro, 35 anni, ritenuti i capi del gruppo; ai domiciliari, invece, Domenico Parisi, 33 anni, Luigi Tornambè, 31 anni, e Salvatore Nicotra, 40 anni, questi ultimi della provincia di Agrigento.

image

Liberi Consorzi dei Comuni, sindaci a Sciacca: “Rivendichiamo libertà di scelta e identità territorio”

“Rivendichiamo la nostra identità e la libertà di scegliere con chi stare. Rifiutiamo vestiti preconfezionati calati dall’alto. Vogliamo che venga riconosciuto un territorio che lega Comuni già uniti da storia, tradìzioni, economia, progetti di sviluppo, interessi, interrelazioni consolidate nel tempo”. È quanto dichiara il sindaco Fabrizio Di Paola sintetizzando quanto emerso ieri pomeriggio nel corso dell’incontro con i sindaci di diversi comuni delle province di Agrigento, Palermo e Trapani. L’incontro

image

La Regione avvia un’ispezione dopo la morte della donna avvenuta a seguito del parto

L’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, ha disposto un’inchiesta a seguito del decesso di una donna di Nicosia di 40 anni, avvenuta per complicazioni derivanti dalla non disponibilità di posti in rianimazione. La donna, originaria di Ganci, paesino palermitano delle Madonie, dopo aver fatto avuto delle complicazioni, era stata ricoverata presso l’ospedale di Nicosia dove, nonostante il parto cesareo, non si era riusciti a salvare il bambino; proprio dopo il

image

Consiglio Regionale Maestri del lavoro: Messina eletto vice console

Il 16 luglio a Palermo, si è riunito il Consiglio Regionale dei Consoli Provinciali dei Maestri del Lavoro della Sicilia, alla presenza del Console regionale, del Consoli provinciali, del Consigliere nazionale,dei componenti della Commissione elettorale regionale e dei Revisori dei Conti, dei vice Consoli e Segretari di ogni Consolato e dei referenti provinciali Scuola e Lavoro e Sicurezza. In tale circostanza sono stati eletti i nuovi viceconsoli regionali. Si tratta

image

Truffavano utilizzando illecitamente l’immagine di Confindustria: arrestati

Con base ad Agrigento truffavano in tutta Italia utilizzando illecitamente l’immagine di Confindustria, facendo ordini ad aziende di vari settori che naturalmente non sarebbero mai state pagate. “Approfittarsi illecitamente del marchio di Confindustria e della credibilità riconosciuta alla nostra Associazione per truffare imprenditori onesti, che ogni giorno, tra mille difficoltà, si confrontano correttamente creando ricchezza e occupazione, è un atto di assoluta gravità da condannare duramente in termini di rispetto

image

Provincia: Benito Infurnari nuovo commissario

Benito Infurnari, 72 anni di Racalmuto, è stato designato dal presidente della Regione, Rosario Crocetta, a guidare come commissario la provincia regionale di Agrigento fino alla sua definitiva cancellazione, in attesa che l’ARS vari una nuova riorganizzazione degli enti locali, nella quale dovrebbe essere prevista l’istituzione dei liberi consorzi dei comuni. Infurnari, ha già in passato ricoperto diversi ruoli presso gli enti locali provinciali e siciliani; è stato infatti segretario

image

Amministrative 2013: 17 i comuni agrigentini al voto

Sono 17 i comuni della provincia di Agrigento chiamati alle urne in questa tornata elettorale amministrativa; diverse le sfide molto attese, in particolare in comuni come Licata e Palma di Montechiaro, paese, quest’ultimo, in cui si torna al voto anticipatamente rispetto alla fine naturale della legislatura, per via delle inchieste sull’UTC tuttora in corso e che hanno creato un terremoto politico nella città del Gattopardo. Ecco l’elenco completo dei comuni

image

Aumento canoni demaniali: Lazzano (PdL) invita i sindaci alla ribellione

“Appello a tutti i Sindaci della fascia costiera della Provincia di Agrigento, Menfi,Sciacca,Ribera,CattolicaEraclea,Montallegro,Siculiana,Realmonte,Porto Empedocle, Agrigento,Favara,Palma di Montechiaro,Licata, affinchè impugnino il recente Decreto Regionale al TAR Sicilia che prevede l’aumento del 600% dei canoni di concessione demaniali a tutti gli stabilimenti balneari in Sicilia da parte della Giunta Crocetta”. A lanciarlo è consigliere provinciale del PdL Mario Lazzano. “Il Sindaco del PDl di Catania,Raffaele Stancanelli – spiega Lazzano – ha già

image

Akragas da applausi contro il Catania: all’Esseneto vince lo sport -FOTO

E’ stata una grande giornata di sport all’Esseneto; l’Akragas, al cospetto del Catania, squadra miracolo della serie A, ha ben figurato, perdendo di misura 3 – 1, ma strappando applausi a scena aperta dal pubblico di fede biancazzurra. In tribuna, presente anche il presidente etneo, Antonino Pulvirenti, il quale ha elogiato il grande clima di festa dell’Esseneto ed ha espresso la propria soddisfazione del ritorno in serie D dell’Akragas; accolto

image

Dramma in casa Musumeci: è morto il figlio dell’ex candidato alla presidenza della Regione

Giuseppe Musumeci, 30 anni, secondogenito dell’ex candidato alle scorse presidenziali regionali, Nello Musumeci, è stato trovato morto presso la propria abitazione di Catania nelle scorse ore. Il corpo è stato scoperto dalla domestica, la quale doveva comunicare al giovane qualcosa ma, non aprendo la porta, chiusa dall’interno, ha chiamato il padre, il quale a sua volta ha chiesto l’intervento dei Carabinieri. Forzata la porta poi, la scoperta del corpo adagiato