DOM, 12 LUGLIO 2020

indagini Archivi - infoAgrigento.it

image

Favara, trovato uomo con cranio fracassato

Salvatore Russello, 81 anni, è stato trovato morto a Favara; scassinando l’ingresso della sua abitazione sita in via Risorgimento, i Vigili del Fuoco lo hanno trovato cadavere, con il cranio fracassato. Nonostante le ferite, gli inquirenti al momento ipotizzano ad una morte non violenta, subentrata solo dopo una rovinosa caduta presso la propria abitazione; secondo gli investigatori, l’uomo sarebbe morto sabato, ma soltanto stamane si è avuto il sentore del

image

Villaggio Mosè, furto in villetta. Rubato anche un cane

Ancora un furto ad Agrigento ed ancora di mira è stato preso il quartiere del Villaggio Mosè; infatti, in una villetta posta all’uscita del popoloso quartiere agrigentino, in direzione Palma di Montechiar, una banda di ladri ha messo a segno un colpo approfittando dell’assenza dei proprietari. I malviventi hanno sradicato la cassaforte, hanno rubato gioielli per un ammontare di oltre 55 mila euro. I ladri prima di fuggire si sono

image

Pensionato scomparso a Cianciana: avviate le ricerche

Antonio Guida, 85 anni, è scomparso da qualche ora nel territorio di Cianciana, comune dove il pensionato risiede. I familiari, affermano che l’anziano non soffre di alcuna patologia particolare e non avrebbe problemi di salute. Il proprio allontanamento da casa, si è verificato, sempre secondo il racconto dei familiari, per andare a raccogliere lumache in campagna, viste le condizioni favorevoli; da allora però, non si sa più nulla di Antonio

image

Villaggio Mosè: furto in appartemento, 26mila Euro il bottino

Ancora “topi d’appartamento”  ad Agrigento; è un anno nero da questo punto vista, con diversi furti perpetrati nella nostra città. Questa volta i ladri hanno colpito nella tarda serata di sabato, quando ignoti si sono introdotti in un’abitazione di via Caravaggio, al Villaggio Mosè, e hanno portato via denaro e oggetti preziosi. I ladri sarebbero riusciti a entrare da una persiana forzata. E’ stato lo stesso proprietario di casa ad

image

Ancora ladri in azione a San Leone

Approfittando della villetta rimasta vuota per via delle vacanze estive dei proprietari, ignoti sono penetrati al suo interno; è accaduto in via Rosina, nel cuore di San Leone. La scoperta è stata fatta dagli stessi proprietari al rientro dalle ferie; sono stati portati via diversi oggetti di valore, tra cui diversi d’oro, per un valore di 12mila Euro. Per i proprietari, si tratta di un amaro epilogo delle vacanze; indagini

image

Rapina nella zona industriale di Agrigento: 47mila Euro il bottino

A cadere nella morsa dei malviventi, è stato l’amministratore delegato della “SardoGel”, azienda avente la propria sede presso la zona industriale di contrada San Benedetto; i ladri hanno sorpreso l’uomo mentre usciva dalla stabilimento, il quale si occupa di commercializzare i gelati. Bloccato dai malviventi, l’uomo è stato costretto a consegnare il denaro che aveva con se in quel momento, circa 47mila Euro; preso il bottino, i ladri si sono

image

“Postepay”: arresti per droga a Licata

Dall’alba di questa mattina, una sessantina di militari della Guardia di Finanza sono impegnati nell’esecuzione dell’operazione antidroga “postepay”, che ha permesso di smantellare una fitta rete spacciatori di cocaina, hashish e marijuana operante nei comuni di Licata, Palma di Montechiaro, Canicattì e Camastra, nonché nel catanese e in alcuni comuni della provincia di Caltanissetta . Le fiamme gialle hanno tratto in arresto Giovanni Corsaro 27 anni, catanese, Concetto Salvatore Raimondo,

image

SS 640: ciclisti investiti da un’auto pirata

Indagini in corso da parte della Polizia Stradale su tutto il territorio per cercare di risalire all’auto pirata che, nei pressi del bivio della rotonda Giunone della SS 640, ha investito due ciclisti e successivamente ha fatto perdere le sue tracce. I due sfortunati protagonisti della vicenda, padre e figlio, stavano pedalando sul ciglio della carreggiata, quando un’automobile li ha centrati in pieno, provocando un violento impatto con l’asfalto, tanto

image

Aragona: arrestato il responsabile dell’accoltellamento di Luigi Luparello

Il 23 febbraio scorso, a margine di una rissa, davanti un noto locale di Aragona il ventiquattrenne empedoclino, Luigi Luparello, rimaneva vittima di un accoltellamento che gli provocarono diverse ferite gravi, tanto ad dover ricorrere a ben quattro interventi chirurgici per avere salva la vita. E’ notizia di oggi l’arresto del responsabile dei fendenti, individuato in Diego Pletto, 31 anni di Aragona, il quale è stato raggiunto da un provvedimento

image

Attentato incendiario a coppia di anziani in via Demetra

I carabinieri della compagnia di Agrigento, stanno effettuando delle indagini per fare luce su un grave episodio verificatosi la scorsa notte di in via Demetra. Ignoti infatti, hanno appiccato il fuoco alla porta d’ingresso dell’abitazione di una coppia di pensionati di 83 e 80 anni, posta al primo di una palazzina. Ad accorgersi del rogo sono stati i vicini di casa, i quali sono subito accorsi cercando di spegnere le

image

B&B rapinato: lunga e sentita lettera dell’avvocato Campo

Inizia con un “scusate se è lunga” la lettera con il quale l’avvocato Vincenzo Campo, titolare del Bed & Breakfast che ha subito nei giorni scorsi una rapina da parte di alcuni non identificati malviventi; nella missiva, che qui di seguito pubblichiamo integralmente, rivolta al Sindaco Marco Zambuto ed anche agli organi di stampa cittadini, l’avvocato Campo ricostruisce le ore immediatamente successive alla rapina, il rapporto con le due ragazze

image

Lampedusa: 28 indagati per presunte tangenti

La Procura della Repubblica di Agrigento, ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari a 28 indagati indagati coinvolti nell’inchiesta su un presunto giro di tangenti che sarebbero state versate per ottenere licenze edilizie a Lampedusa. I reati che si contestano a viario titolo, riguardano l’associazione per delinquere, corruzione, falso, truffa, abuso di ufficio e abusivismo edilizio. Secondo la Procura, i personaggi di spicco di questa indagine sono l’ex sindaco delle Pelagie,