DOM, 26 GENNAIO 2020

procura Archivi - infoAgrigento.it

image

Provincia, blitz durante esame idoneità: scoperti “pizzini” con le risposte

Un blitz dei poliziotti della Digos della Questura di Agrigento, è stato effettuato presso gli uffici della Provincia regionale di Agrigento, per intervenire in merito presunte irregolarità nel rilascio degli attestati d’idoneità professionale per l’autotrasporto conto terzi di cose o viaggiatori, sostenendo un esame proprio alla Provincia. In particolare, la Digos, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento che coordina le indagini, ha acquisito una copiosa documentazione ed il

image

Nove arresti tra Agrigento e Porto Empedocle – I NOMI

Armi, traffico di droga e rapine; una vera e propria consorteria, specializzata nei reati prima descritti, è stata decapitata nella notte grazie ad un blitz della Polizia, eseguito dal Commissariato Frontiera di Porto Empedocle e dalla Squadra Mobile di Agrigento. Gli arrestati, nove in tutto, sarebbero tutti di Agrigento e Porto Empedocle; il blitz è partito su ordine della Procura di Agrigento. A breve tutti i dettagli dell’intervento. I NOMI

image

Favara, si è spento Natale Cipolla. Era rimasto coinvolto in incidente stradale

Dopo intense settimane di attesa, è morto presso il Policlinico di Messina Natale Cipolla; il giovane, lo scorso 19 ottobre era rimasto coinvolto in un incidente stradale nei pressi di contrada Petrusa. Le condizioni sono apparse subito gravi, con vasti traumi estesi e quindi gli stessi familiari avevano disposto il trasferimento del giovane presso il nosocomio peloritano. Purtroppo però, non c’è stato nulla da fare; Natale Cipolla aveva 25 anni

image

Grosseto, per la donna scomparsa spunta indagato agrigentino

Francesca Benetti, 55 anni, vedova della provincia di Milano, ma residente da due anni a Grosseto, potrebbe essere rimasta uccisa visto che di lei non c’è alcuna traccia da almeno sette giorni. Gli inquirenti però, potrebbero essere arrivati ad una svolta: dopo ore di interrogatorio infatti, alle 4 di questa notte è scattato il fermo del custode della casa di campagna di Potassa di Gavorrano, di proprietà Francesca Benetti e

image

Ex ASI: la Procura della corte dei conti rinvia a giudizio Catuara, Casesa e Gibilaro

La Procura Regionale della Corte dei Conti, ha rinviato a giudizio l’ex presidente del Consorzio ASI di Agrigento Stefano Catuara, l’ex direttore generale Antonino Casesa, l’ex dirigente responsabile dell’area contabile Rosario Gibiliaro e altri sei ex amministratori dell’ex Consorzio ASI di Agrigento: Maurizio Bonomo, Eugenio Esposto, Salvatore Ganci, Filippo Siracusa, Francesca Marcenò (nota burocrate della regione siciliana) e Giuseppe Sorce. L’udienza è stata fissata il 19 Febbraio 2014 innanzi alla

image

Lampedusa, il maltempo fa sospendere le ricerche

Ufficialmente i corpi ritrovati sono 113, ma appare purtroppo chiaro come i numeri della tragedia di giovedì scorso, siano destinati a salire; infatti, almeno altre 150 persone sarebbero intrappolate nella carretta del mare affondata a Lampedusa dopo un incendio scoppiato a bordo. Intanto, nella più grande delle Pelagie, questa mattina è arrivata la presidente della Camera, Laura Boldrini, mentre i pescatori dell’isola hanno reso omaggio alle vittime depositando una corona

image

Borgo Scala dei Turchi, la Procura apre un’inchiesta

Dopo i giorni di aspri dibattiti e di intense polemiche, adesso la Procura della Repubblica di Agrigento vuole vederci chiaro: è stato infatti aperto un fascicolo per verificare la regolarità di tutto l’iter che ha portato alla costruzione delle villette a schiera di lusso ed esclusive tra la Scala dei Turchi e Lido Rossello, in territorio di Realmonte. A seguire il caso saranno il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo ed il

image

San Leone: il Sindaco Zambuto firma il divieto di balneazione

Era nell’aria da diversi giorni, dopo la notizia dell’inchiesta aperta dagli inquirenti circa il malfunzionamento dei pennelli a mare e del sistema fognario di San Leone; oggi, arriva l’ufficialità della firma, da parte del Sindaco Zambuto, del divieto di balneazione del tratto del litorale sanleonino interessato dall’inchiesta. Di seguito, la nota stampa del comune di Agrigento con la quale si attesta il divieto di balneazione: “Premesso che: il 20/07/2013 è

image

Inchiesta Demetra, De Rosa: “Dimostrerò la mia estraneità”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Dino De Rosa, coinvolto nel blitz Demetra di qualche giorno fa: “Il sottoscritto Dino De Rosa,stupito e rammaricato per le notizie apprese da alcuni organi di stampa in base alle quali sarebbe indagato nell’ambito della indagine denominata “Demetra”,dichiara di essere estremamente fiducioso nel lavoro e nell’approfondimento di indagini che l’Ufficio della Procura della Repubblica di Agrigento riterrà di svolgere,e di voler mettersi sin

image

Ss 115, Gallo a Lupi : “soluzione criticità nell’ Agenda nazionale per le infrastrutture”

Il deputato nazionale del Popolo della libertà, Riccardo Gallo, annuncia una interrogazione al ministro per le Infrastrutture nel merito delle condizioni di transito lungo la strada statale 115 nell’ agrigentino. Il parlamentare intende interessare il ministro Lupi a seguito del perdurare delle criticità, e dell’emergere di nuove, sul tracciato della 115. Riccardo Gallo afferma : “la statale 115 rappresenta da sempre il primo asse viario della provincia di Agrigento, una

image

Forniture ASP: due arresti e 10 indagati

Il gip del Tribunale di Agrigento, Alberto Davico, su richiesta del procuratore aggiunto, Ignazio Fonzo e del sostituto procuratore Giacomo Forte, ha disposto gli arresti per due indagati: ai domiciliari vanno Anna Licitra, imprenditore originario di Nicosia in provincia di Enna di 57 anni e Corrado Di Salvo, imprenditore di Agrigento del settore del gas medicale di 49 anni. La vicenda è relativa all’inchiesta della Procura in merito alcune forniture

image

“Alta quota”: arresti per droga a Sciacca

Operazione antidroga dei Carabinieri di Sciacca che stanno eseguendo 6 misure cautelare disposte dal GIP del Tribunale di Sciacca su richiesta della Procura della Repubblica saccense, nei confronti di alcuni presunti appartenenti ad una banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il blitz, denominato “Alta quota” è in corso dalle prime ore dall’alba; i carabinieri avrebbero scoperto un grosso giro di affari legato alla droga, tra Sciacca e Palermo.